Il mio Palio - Cronache dai quattro giorni

17.08.2010  (il giorno dopo) - Prendiamola così

Parte della Comparsa dell'OCA in piazza.

Non possiamo farne un dramma, cantava Battisti tanti anni fa. I calcioni di Ilon purtroppo hanno compromesso il nostro Palio, ma questo fa parte del gioco e bisogna accettarlo, come la malasorte di non prendere mai un bombolone. Non mi si venga a dire che Fedora nel 2007 lo era. Vince ancora la TARTUCA, ma soprattutto torna alla vittoria Gigi Bruschelli dopo ben due anni. Il tempo passa anche per lui, ma intanto ACETO non sembra più così irraggiungibile.
Avete visto come sono belle le nuove bandiere del Paperone? Il disegno è chiaramente una riproposizione in chiave moderna di quella conservata nel Museo Stibbert di Firenze, che attualmente rappresenta la più vecchia bandiera dell'OCA esistente - a suo tempo ce ne siamo ampiamente occupati qui -.
Ora ci aspetta un altro inverno....

16.08.2010 (mattina del Palio) - Brutti segni

Un palio colpito da un lutto quello di oggi, vedi qui e dall'infortunio del cavallo della GIRAFFA. Le nostre vive condoglianze alla famiglia di quel signore e la nostra vicinanza alla Contrada di Provenzano in questo momento infausto.

15.08.2010 - Ritornando in Contrada / Palio, qualche speranza, ma anche un po' di serenità.

Ormai è Palio... mi prendo un attimo di respiro prima di affondare ancora in questo vortice di colori e passione e ripenso ai miei propositi. Sono ridisceso in Contrada due giorni fa dopo tre anni e confesso di aver provato tanta emozione nel rivedere quel luogo della mia anima, nel salutare persone che non vedevo da un po'. Per ora, mi fermo qui.
Stasera la prova generale mi ha sorpreso. Sembrava quasi il...Palio. Se Fedora Saura è quella di luglio e sembra davvero esserlo, è MONTONE e tutti a letto. Per quanto riguarda noi, più che un '77, c'è da augurarsi un bel '68. In fondo Lahib e Livietta cominciano entrambi per L.
Buon Palio a tutti !!!

Aceto e Livietta nel '68

14.08.2010 - Che disdetta... ancora pioggia!!!

La pioggia continua a fare da padrona. Stamani in fretta e furia è stata sgomberata la Piazza e almeno la II prova si è vista. Con il tufo in non perfette condizioni lì per lì ho trovato quantomeno avventate le forzature di Mari e Ricceri, ma poi visto l'annullamento di stasera e quello molto probabile di domattina, forse il rischio andava corso. Ho notato i progressi di Guschione e finalmente ho potuto vedere un pochino al lavoro la nostra coppia. Lahib ha una stella in fronte ed il posteriore destro bianco, sembra quasi un purosangue. La potenza sembra esserci, ma trattandosi di un debuttante nutro ancora molti dubbi sull'attitudine all'anello di tufo. E le poche prove che restano da disputare non aiutano in tal senso. Giovanni è bello teso e concentrato. Stasera ancora bandiera verde e quindi "a strasciconi" a prendere l'aperitivo. Poi tutti alle Fonti.

   Il popolo di Fontebranda al rientro col cavallo.

13.08.2010 - Dalla pioggia a ... LAHIB

Lahib, l'esordiente toccato in sorte all'OCA.

Ma un bombolone ci toccherà prima o poi? Come detto nei giorni scorsi, questo è un palio strano. Oggi la pioggia ha rovinato l'uscita di piazza ai dieci popoli e stasera non ci sarà la I prova. In un clima surreale si è tenuta l'estrazione, quando molti erano andati a pranzo. Così invece del caffé ci è stato servito questo Lahib, un altro oggetto misterioso. Niente Fedora, niente Istriceddu, niente Elfo. Questo non si è visto neppure nella batteria di recupero. E' buio pesto. L'unica cosa, appena arrivato in contrada, ci ha fatto anche una bella linguaccia. Cosa avrà voluto dirci?

16.08.2010 - Un palio strano

Particolare del drappellone di Franco Fortunato

Torniamo a correre dopo due secondi posti (al Palio però non contano). Due piazzamenti diversi per come sono poi maturati, poiché ad agosto 2008 assaporammo per due giri la gioia della vittoria, ma Elisir e la voglia di vincere di Gingillo furono più forti di Elfo e delle nostra paura che a vincere, fosse proprio la nostra avversaria. L'anno scorso invece, ci ritrovammo lì quasi per caso. Intendiamoci, la nostra stalla aveva fatto un grandissimo lavoro, ma il cavallo era e rimaneva uno degli ultimi del lotto, poi mettici il buon De che non è mai stato un fulmine in partenza. Tuttavia, cavallo e fantino ci fecero saltare per tutto il terzo giro nella vana speranza che Già del Menhir si fermasse. Ma fummo ancora secondi...
Questo di mezz'agosto è un palio strano. Due grandi rivali che non vincono da parecchio tempo (vent'anni il MONTONE, dodici il NICCHIO), altre due o tre che hanno molta fame (ONDA, GIRAFFA e DRAGO) ed il resto (TARTUCA, CIVETTA, SELVA e BRUCO) recenti vincitrici. Venerdì 13, se la sorte ci fa l'occhiolino, si può anche provare a vincere, senza nemmeno l'ansia di guardarsi troppo intorno. << O' vai, l'ho detta !!!>> Preparati Giovannino, che il tuo momento è di nuovo vicino.

 Massimo Tinti

palio del 16 agosto 2010


ILPALIODISIENA.EU
tutto sul Palio

 

indietro