LUPA e OCA...protagoniste fino al bandierino

02.07 - Gingillo, un buon Palio.

Giuseppe Zedde detto Gingillo ha superato l'esame. Peccato per quel primo posto al canape non sfruttato al meglio. Con il cambio di posto della LUPA e la successiva strizzata ai cancelli, la partenza dell'OCA è stata piuttosto danneggiata. Ma questo è il Palio, non Ascot. Gingillo pennella le curve, rimane attaccato alla LUPA per tutta la corsa, ma deve arrendersi alla superiorità della cavalla di Vallerozzi.
Penso sinceramente che tutto quello che si poteva fare sia stato fatto, soprattutto da un'eccellente stalla che una volta di più si conferma di primissimo ordine, chiedete a Porto Alabe.
Adesso molto dipenderà dall'estrazione del 9 luglio, in quanto al momento l'OCA non sa se la sua stagione paliesca finisce qua oppure avrà l'opportunità di rifarsi subito ad agosto. In quel caso, la prova di Giuseppe sono convinto, sarà tenuta in grande considerazione dallo Staff Palio.
 

01.07 - Il giorno della Prova Generale

E' l'ora delle intenzioni: <<Giuseppe Zedde non è stata una scelta casuale>> - confessa il Capitano. <<Lo seguivamo da tempo, ma per tutta una serie di circostanze, le nostre strade non si sono mai incontrate>> - continua.
Così, nonostante l'esperienza di Porto Alabe, che da sola non è sufficiente ad alimentare speranze di vittoria, evidentemente ci si aspetta un'interpretazione al meglio che solo un fantino "tecnico" come Giuseppe può garantire. Ed in questi giorni Gingillo ha lavorato molto su differenti aspetti. Vedremo. Io credo che l'Oca possa disputare un buon Palio, ma da qui a vincere....Buon Palio a tutti.
 

30.06 - Dopo la III Prova

S'intensifica il lavoro di Giuseppe Zedde detto Gingillo per entrare in perfetta sintonia con Porto Alabe. Non proprio un fulmine ad uscire dai canapi, riesce però a progredire ed ingaggia un testa a testa per un giro con il cavallo scosso dell'AQUILA nel quale dimostra di avere il controllo di Porto Alabe, lasciando poi sfilare lo scosso per non correre inutili rischi.
Due parole su Giuseppe, trentaquattro anni a luglio, figlio di Valente Zedde. Ventuno palii corsi di cui due vinti (agosto 2008 nel BRUCO e luglio 2009 nella TARTUCA). E' al debutto per i colori di Fontebranda. Tanta voglia di tornare protagonista dopo alcune stagioni incolori ed una caduta rovinosa con grave infortunio nel luglio del 2011, quando era in testa con i colori del BRUCO, nella carriera che arrise all'OCA (TITTIA su Mississippi) che - trovandosi subito dietro - ne approfittò per portarsi in testa e vincerla.
Non resta che augurargli di rifarsi immediatamente.

30.06 - Le coccole a Quadrivia

Piccolo siparietto durante lo svolgimento della seconda prova questa mattina al canape. Giovanni Atzeni detto TITTIA fantino del NICCHIO ha dovuto coccolare la cavalla Quadrivia per convincerla ad entrare fra i canapi. Una scena molto dolce che ha emozionato gran parte dei contradaioli e dei turisti presenti. La Prova è stata poi vinta dall'ISTRICE.


29.06 - La prima prova


Porto Alabe si lascia portare via tranquillo.

29.06 - Arriba arriba.... PORTO ALABE...cavallo esperto

Settima presenza sul tufo per Porto Alabe (8 anni), soggetto esperto, ma mai troppo in evidenza in piazza. Arriva a montarlo Giuseppe Zedde detto GINGILLO, confermando quanto si respirava nell'aria da qualche giorno in merito alla monta scelta da Fontebranda.


28.06 - Quello che sento...

Usciti a sorte alla nona trifora, qualcosa vorrà dire? E' tornata la gioia, la trepidazione, per quattro giorni da vivere trattenendo il respiro, con la speranza nel cuore che il Paperone torni ad essere protagonista. Ecco quello che sento. L'amarezza di un anno fa ha lasciato il posto ad una nuova voglia di ricominciare, di lasciarsi il 2015 alle spalle.
Mi auguro soprattutto, al di là del soggetto che ci toccherà in sorte, di non dover vedere scendere, da via Santa Caterina, un fantino a caso. Uno che consideri montare nell'Oca, una cosa normale, da tutti i giorni.
L'Oca non è una contrada "qualsiasi". Qua si viene con la voglia, con l'orgoglio, con il sentimento di dare tutto quello che si ha in corpo, senza risparmiarsi, senza pensare ad...agosto.
Io non mi rassegno al 2 luglio 2015. Non perché ha vinto la mia rivale, quello è un evento che seppur eccezionale, va accettato. Ma per come è successo.
Ora però è tempo di voltare pagina...domani danno i cavalli....
Buon Palio a tutti !!!

 Massimo Tinti


ILPALIODISIENA.EU
 
tutto sul Palio

 

indietro