2 luglio 1928


Il drappellone di Umberto Giunti
In questo anno le 17 Contrade, avendo tutto pronto, rinnovarono i costumi delle comparse con l'aggiunta di un palafreniere a cavallo detto del soprallasso, in tale occasione vi fu molta gente di fuori. Corsero: CHIOCCIOLA, LEOCORNO, OCA, CIVETTA, TARTUCA, ONDA, SELVA, VALDIMONTONE, ISTRICE e TORRE.

E fanno 50......   Veduta della mossa di quel palio

Il Palio doveva essere vinto dalla CHIOCCIOLA o dal LEOCORNO aventi i migliori cavalli, ma scappò prima l'OCA e tale si mantenne per tre giri spalleggiata da altre Contrade. La CHIOCCIOLA non figurò per niente, il LEOCORNO venduto all'OCA venne ultimo, tanto che il fantino Furi Edoardo fu sospeso in perpetuo dal correre il Palio. L'OCA con questa riportava la sua 50esima vittoria e gli ocaioli fecero grandi feste. Il fantino era Angelo Meloni detto Picino, fantino prediletto dagli ocaioli per le molte vittorie riportate.


 


Cavallo: Lina
Fantino: Angelo Meloni detto Picino
Capitano: Enrico Mugnaini

16 agosto 1921   indice   16 agosto 1931

ILPALIODISIENA.EU
tutto sul Palio