LA CORSA

I cavalli sono appena partiti

Abbassato il canape e data valida la mossa, la vittoria è conseguita dalla Contrada il cui cavallo, dopo aver compiuto tre giri di pista, seppure rimasto senza fantino, giunge per primo al bandierino di traguardo posto dinanzi al Palco dei Giudici.

Si avvicina la curva di S.Martino

Nei casi di avverse condizioni atmosferiche o per motivi di ordine pubblico il Palio può essere rinviato ai giorni successivi.

Il vincitore alza il nerbo e gli occhi della piazza sono tutti su di lui.

Il drappellone, issato prima della corsa su un sostegno a fianco del Palco dei Giudici, viene immediatamente "sceso" alla Contrada vincitrice. La bandiera della Contrada vincitrice viene immediatamente esposta da una finestra centrale del Palazzo Pubblico e vi rimane anche per tutto il giorno successivo. Il Comune poi, successivamente, provvede a rilasciare un'attestazione ufficiale della vittoria alla Contrada per certificarne l'avvenuta iscrizione nel registro generale dell' Archivio.

IL DRAPPELLONE E IL PREMIO

La Contrada vincitrice al grido di "DACCELO, DACCELO" si vede "scendere" il tanto sospirato drappellone.

Secondo la tradizione il drappellone deve recare in alto l'immagine della Madonna alla quale è dedicato, ossia per il 2 Luglio quella di Provenzano, mentre per il 16 Agosto quella Assunta in cielo. Deve recare inoltre la data della corsa, lo stemma della Balzana, eventualmente insieme agli altri due del Comune, gli stemmi degli antichi Terzieri della Città e quelli del Capo dell'Amministrazione Comunale in carica e delle 10 Contrade che corrono.

Esso viene solennemente trasportato nella chiesa di
Provenzano, subito dopo la prova Generale del Palio del 2 Luglio e in Duomo prima della 3^ prova di quello del 16 Agosto. Vi rimane fino a quando non sarà issato sul Carroccio, poco prima dell'inizio del Corteo Storico.

La Contrada vincitrice ne diviene legittima
proprietaria, però deve restituire il piatto d'argento che lo sormonta al Comune, mentre donerà "come da tradizione" l'asta che lo sorregge al proprio Capitano.

Infine, per la
vittoria del Palio di Luglio la Contrada riceve dal Comune 70 monete d'argento che riproducono monete dell'Antica Repubblica Senese, mentre per quello di Agosto ne riceve "soltanto" 50.
Nell'eventualità di un Palio Straordinario il Comune decide se e quanto assegnare di volta in volta.

torna a LA PASSEGGIATA STORICA   vai a I PROVVEDIMENTI DISCIPLINARI

|indice|68 domande|regolamento|vocabolario del palio|