PALIO DI SIENA - 16 AGOSTO 2013

Trifora

Trifora


1

Contrada della LUPA

LUPA

3

Nobile Contrada del BRUCO

BRUCO

5

Nobile Contrada dell'AQUILA

AQUILA

7

Nobile Contrada dell'OCA

OCA

9

Contrada della TARTUCA

TARTUCA

palio di siena
CARRIERA DI MEZZ'AGOSTO

16 AGOSTO 2013


Qui a fianco si riportano le bandiere delle Contrade - cliccando su ognuna si accede direttamente alle pagine dedicate alla Contrada - che hanno preso parte alla corsa, il numero che appare sopra a ciascuna ne identifica l'ordine di entrata nel Campo durante il Corteo Storico.

7 LUGLIO - ESTRAZIONE (regole)

Oltre alle 7 Contrade che corrono di diritto, sono state estratte nell'ordine: ONDA, TARTUCA e SELVA, in modo da completare il lotto di 10 che partecipa a questo palio.

DRAGO, GIRAFFA, PANTERA, CIVETTA, ISTRICE, VALDIMONTONE e LEOCORNO invece prenderanno parte alla carriera del 16 agosto 2014.

10 AGOSTO - PRESENTAZIONE DEL PALIOIl drappellone di Olmastroni e Rigacci.
I due drappelloni in uno di Cesare Olmastroni e Cecilia Rigacci

Coppia di artisti senesi anche per la carriera del 16 agosto, conj CESARE OLMASTRONI (al suo secondo Drappellone dopo quello del 2 luglio 1982 - qui a fianco) e CECILIA RIGACCI (foto sotto) risultati anch'essi come CLAUDIA NEROZZI (artista per il Drappellone di Provenzano) finalisti ex aequo alla selezione dello scorso anno.
Olmastroni, classe 1943. Il primo (e finora unico) Palio che ha dipinto, nel luglio 1982, era quello con Garibaldi che dominava l’intera seta. Lo vinse il VALDIMONTONE. Adesso, dopo 31 anni, l’uomo che meglio conosce la storia dei Drappelloni, dietro le quinte, torna a mettersi in gioco. Toccherà a lui, infatti, insieme a Cecilia Rigacci, dipingere il Cencio dell’Assunta. «Un Palio a 70 anni, quando sarei da rottamare», scherza con quel fare ironico che l’artista, radici a Fonterutoli ma praticamente senese (e famiglia dell’Istrice) da sempre, sfoggia con simpatia. «Dal 1972 — spiega — ho seguito quasi tutti i pittori che hanno realizzato il Palio, tranne quelli che si trovavano fuori Italia. Un’esperienza stupenda aiutare gli artisti a sistemare quella seta così verticale, che in qualche studio aveva difficoltà ad entrare». Ricordi. Ne ha da vendere, Olmastroni, che si definisce «un operaio del pennello». Colori caldi, mi piacciono quelli. Come li trovi in natura. E’ quest’ultima la mia ispirazione, insieme a mio zio scultore. Da lui ho appreso tanto. Ma anche a Giuseppe Giavazzi, che ha restaurato la Maestà di Simone Martini, il Guidoriccio e il Buongoverno... E anche se qualche collega a volte sosteneva di evitare di guardare la natura ‘perché altrimenti m’influenza’, io ho sempre pensato: ’Chi c’è di più bravo del Nostro Signore che l’ha creata? Nessuno».
Cecilia, invece, ha alle spalle vent’anni di attività nel campo del restauro e dell’artigianato. È nata nel 1962, chiocciolina. L’idea di questo palio a quattro mani nasce proprio da lei, che un giorno propose a Cesare - quasi per scherzo – di dipingere, prima o poi, un drappellone insieme. Poi nel 2012 il bando comunale esce davvero, e un Olmastroni, inizialmente reticente, si imbarca con rinnovata energia nella stesura “in tandem” del bozzetto. In prima battuta non sono loro a vincere il bando, ma il loro progetto è encomiato per le sue qualità.
Nel tentativo di farla sbilanciare un po' sulle peculiarità del drappellone, scopriamo che sarà “tradizionale”, se per tradizione si intende la fedeltà all’immagine di Siena, e sarà un palio che “conterrà diverse arti”, nel segno di quell’artigianato che è la vocazione originaria della Rigacci. “Vorrei inserirci anche la musica” dice scherzando (ma non troppo), lasciando intravedere un Palio che non sarà solo opera del pennello.

Cesare Olmastroni e Cecilia Rigacci
I due artisti senesi

13 AGOSTO - LA TRATTA (regole)

ELENCO DEI CAVALLI AMMESSI

C a v a l l o N. coscia N. coscia C a v a l l o
BONGO BINGO 16 22 OCEANO BAIO
GIRA E RIGIRA 31 ASS ODORICO
GUSCHIONE 29 23 ONEGLIA DE OZIERI
LO SPECIALISTA 3 30 OPERA RARA
MAC GYVER 27 18 OPPIO
MARROCULA 2 21 OSVALDO
MOCAMBO 14 4 OTTIGLIA
MORESU 1 10 OVERJOYED
MOROSITA PRIMA 7 11 PACIFICA
NAIKE' 17 28 PECCATRICE
NESSIE 5 32 PERREDDA
NICOLAS DE P.ULPU 19 8 PHALENA
NOIOSO 20 ASS PHATOS DE OZIERI
NOTTAMBULO 13 24 PITZULU
NOVANTA 25 15 POLONSKI
NOVERRE 6 9 PORTO ALABE
OCCOLE' 26 12 SARATOG

ASSEGNAZIONE DEI PRESCELTI

Or

Co

Contrada

 

Or

Co

Contrada

1 3 LUPA 6 15 TORRE
2 7 ONDA 7 17 AQUILA
3 8 CHIOCCIOLA 8 18 NICCHIO
4 9 TARTUCA 9 19 SELVA
5 14 BRUCO 10 21 OCA

Scelta rapidissima da parte dei capitani che hanno deciso di non effettuare neppure la batteria di recupero. I soggetti desiderati (LO SPECIALISTA e MOROSITA PRIMA) vanno rispettivamente nella LUPA e nell'ONDA. Particolarmente felice è anche il popolo di San Marco per l'esordiente PHALENA. Il NICCHIO ha un altro esordiente (OPPIO) molto chiacchierato e monta Gigi Bruschelli in cerca della sua XIV affermazione e del conseguente raggiungimento di Aceto.  Anche tutte le altre monte sembrano già assestate. Che sia tutto già scritto?

ORDINE DEFINITIVO CON MONTE NON UFFICIALI
(diventeranno ufficiali il giorno 16 alle ore 11,00)

Contrada Barbero Fantino
AQUILA Naiké GIngillo
OCA Osvaldo Tremendo
SELVA Nicolas De P.Ulpu De
LUPA Lo Specialista Scompiglio
ONDA Morosita Prima Tittia
TARTUCA Porto Alabe Grandine
NICCHIO Oppio Trecciolino
BRUCO Mocambo Amsicora
CHIOCCIOLA Phalena Voglia
TORRE Polonski Girolamo

13/16 AGOSTO - LE PROVE (regole)
scarica tutto l'orario

Prova Contrada Vincitrice
SELVA
CHIOCCIOLA
AQUILA
NICCHIO
gen. CHIOCCIOLA
provaccia ONDA

16 AGOSTO - LA CORSA (regole)

La mossa con le relative posizioni al canape:

SELVA

CHIOCCIOLA

AQUILA

NICCHIO

TORRE

TARTUCA

LUPA

ONDA

BRUCO

OCA

R 9 8 7 6 5 4 3 2 1

Giovanni Atzeni detto Tittia è il nuovo antiBruschelli. Con la sua quarta vittoria all'attivo (seconda in questo anno) supera anche Andrea Mari e diventa il secondo fantino più vittorioso in attività. Una corsa magistrale con due perle che andremo a descrivere più avanti e che permettono all'ONDA di vincere questo palio di mezz'agosto.
La mossa dura poco, il tempo alle Contrade di assestarsi fra i canapi e la SELVA decide di entrare. Esce velocissima la LUPA seguita da TARTUCA, OCA, BRUCO, NICCHIO e dietro le altre con l'ONDA che ha perso qualche metro inciampando nel canape. Al I S.Martino girano nell'ordine: LUPA, OCA che infila la TARTUCA all'interno, NICCHIO e ONDA che sta rinvenendo molto forte. Al I Casato è sempre prima la LUPA incalzata dall'OCA e qui ecco la prima perla del Tittia che infila il NICCHIO (Bruschelli) all'interno e si porta in terza posizione. Seguono TARTUCA, TORRE e tutte le altre. Il I bandierino vede sempre la LUPA al comando con l'OCA a ridosso e l'ONDA che continua a progredire seguita da NICCHIO, TORRE, TARTUCA e AQUILA e tutte le altre.  Al II S.Martino arriva l'altra perla del Tittia (ONDA) che vedendo girare l'OCA larga la infila all'interno e si appoggia sulla LUPA rischiando anche di cadere. Ma riesce a rimanere a cavallo e dopo un furibondo scambio di nerbate con la LUPA, l'ONDA passa in testa alla Cappella. Seguono OCA, TORRE lo scosso del NICCHIO (col Bruschelli caduto) e la TARTUCA. Al II Casato l'ONDA è saldamente al comando seguita dalla LUPA, lo scosso del NICCHIO, OCA, TARTUCA, TORRE, AQUILA e le altre ormai fuori dai giochi. La CHIOCCIOLA intanto sta rallentando per problemi al proprio cavallo. Dopo il II bandierino l'ONDA è sempre in testa seguita dallo scosso del NICCHIO, dalla LUPA e dalla TORRE che rinviene molto forte. L'OCA si affloscia e perde posizioni. Al III S.Martino è ancora ONDA, seguono: NICCHIO (scosso) e TORRE che ha sopravanzato la LUPA che non ne ha più. L'ONDA allunga e si prepara ad impostare l'ultimo Casato, con lo scosso del NICCHIO che la segue e la TORRE che prova il tutto per tutto. Le altre ormai sono fuori dai giochi. Ma quest'ordine non muterà più ed il Tittia può alzare il nerbo per consegnare a Malborghetto, ad un solo anno di distanza dall'ultimo trionfo, il palio double-face di Olmastroni/Rigacci. Bella corsa anche di Oppio (scosso del NICCHIO).
Altra carriera da incorniciare di Giovanni Atzeni e strepitosa affermazione della ormai big Morosita Prima. Ci auguriamo adesso che non faccia la fine dei suoi illustri predecessori.


Tittia portato in trionfo dagli ondaioli

DOPO LA CORSA

Chi perde 'un cogliona, solo l'ONDA fa festa.

2 Luglio 2013 | indietro | 2 Luglio 2014


Trifora

Trifora


2

Contrada della TORRE

TORRE

4

Contrada della CHIOCCIOLA

CHIOCCIOLA

6

Nobile Contrada del NICCHIO

NICCHIO

8

Contrada Capitana dell'ONDA

ONDA

10

Contrada della SELVA

SELVA