PALIO DI SIENA - 16 AGOSTO 2006

Trifora

Trifora


1

Entra nella pagina dedicata alla Contrada

PANTERA

3

Entra nella pagina dedicata alla Contrada

AQUILA

5

Entra nella pagina dedicata alla Contrada

BRUCO

7

Entra nella pagina dedicata alla Contrada

OCA

9

Entra nella pagina dedicata alla Contrada

TORRE


CARRIERA DI MEZZ'AGOSTO

16 AGOSTO 2006


Qui a fianco si riportano le bandiere delle Contrade - cliccando su ognuna si accede direttamente alle pagine dedicate alla Contrada - che prenderanno parte alla corsa, il numero che appare sopra a ciascuna ne identifica l'ordine di entrata nel Campo durante il Corteo Storico.

9 LUGLIO - ESTRAZIONE (regole)

Oltre alle 7 Contrade che corrono di diritto, sono state estratte VALDIMONTONE, TORRE e SELVA in modo da completare il lotto di 10 che partecipa a questo Palio.

GIRAFFA, LEOCORNO, LUPA, CHIOCCIOLA, ONDA, ISTRICE e CIVETTA invece, prenderanno parte alla carriera del 16 agosto 2007.

10 AGOSTO - PRESENTAZIONE DEL PALIO

Il Palio del 16 agosto 2006

Il drappellone è dedicato ai 60 anni della nascita dell'UNESCO. Un'opera d'impatto, quella dell'artista, che stimola la mente ad immaginare quello che l'essenziale ha volutamente dissolto dentro una calma innaturale, la stessa che precede la corsa.

Tino Stefanoni accanto ad una sua opera.Realizzato da Tino Stefanoni, artista di Lecco. Il suo lavoro trae ispirazione dal mondo delle cose e degli oggetti del quotidiano. La loro presentazione più che rappresentazione si tinge di sottile ironia e magia come in un sogno lucido. Nei dipinti di oggi, dove i canoni della pittura classica sono volutamente esasperati a favore di una didattica del pittorico (luce chiaroscuro disegno colore), si rivela sempre il mondo delle cose che, pur restando il momento risolvente del suo lavoro, si carica naturalmente di significati metafisici. (Questa breve pezzo è tratto dal suo sito internet raggiungibile da qui www.tinostefanoni.com)

13 AGOSTO - LA TRATTA (regole)

ELENCO DEI CAVALLI AMMESSI

C a v a l l o N. coscia N. coscia C a v a l l o
BRENTO 29 6 EMMHA
CAMU 7 20 ENCANTADO
CARO AMICO 15 19 ENDORA
CHOCI 28 25 ERNESTO BELLO
COIOTE ROSSO 17 16 FAVELLA
DEJANIRAH 27 2 FEDORA SAURA
DELIZIA DE OZIERI 24 8 FIORE DE PULPU
DESMON 12 23 FLOR THE MAY
DIDIMO 18 9 FUJAN DE OZIERI
DOSTOEVSKIJ 13 4 FURIO SEDILESE
DUSSENDORF 11 21 FURIOSU DI GALLURA
EI EI 10 1 LE FEU SACRE
ELFO DI MONTALBO 14 22 VAI GO
ELISIR DI LOGUDORO 3 5 ZODIACH
ELMIZATOPEC 26    

ASSEGNAZIONE DEI PRESCELTI

Or

Co

Contrada

 

Or

Co

Contrada

1 3 TARTUCA 6 14 DRAGO
2 5 NICCHIO 7 15 SELVA
3 9 BRUCO 8 18 OCA
4 12 TORRE 9 27 AQUILA
5 13 VALDIMONTONE 10 28 PANTERA

La PANTERA ripesca il cavallo con cui ha vinto a luglio,  ingaggia lo stesso fantino e quindi si candida a Contrada da battere. Seconda citazione per il NICCHIO che si aggiudica il due volte vincitore ZODIACH. Possibili sorprese possono giungere anche dai soggetti di VALDIMONTONE e AQUILA, entrambi debuttanti e che hanno colpito favorevolmente durante le batterie della tratta. Discorso a parte per il soggetto avuto in sorte dalla TARTUCA, la cui monta di Bruschelli potrebbe risolvere quei difetti evidenziati durante la recente carriera di Provenzano.

ORDINE ASSEGNAZIONE CAVALLI CON MONTE DEFINITIVE

Contrada Barbero Fantino
DRAGO ELFO DI MONTALBO Gingillo
PANTERA CHOCI Brio
OCA DIDIMO Bighino
VALDIMONTONE DOSTOEVSKIJ Lo Zedde
BRUCO FUJAN DE OZIERI Tittia
SELVA CARO AMICO Salasso
TARTUCA ELISIR DI LOGUDORO Trecciolino
NICCHIO ZODIACH De
AQUILA DEJANIRAH Veleno II
TORRE

Ritiro per infortunio occorso al barbero DESMON ritirato a partire dalla IV prova.

13/16 AGOSTO - LE PROVE (regole)

Prova Contrada Vincitrice
SELVA
PANTERA
DRAGO
BRUCO
gen. VALDIMONTONE
provaccia SELVA

16 AGOSTO - LA CORSA (regole)

La mossa con le relative posizioni al canape:

SELVA

VALDIMONTONE

OCA

NICCHIO

BRUCO

PANTERA

TARTUCA

AQUILA

DRAGO

R 8 7 6 5 4 3 2 1

Hanno preso parte alla corsa soltanto 9 delle 10 Contrade previste poiché la Contrada della TORRE, a causa di un infortunio riportato dal proprio cavallo durante la III prova, è stata costretta al ritiro come da Regolamento del Palio.
Veniamo alla corsa. Mossa interminabile con il mossiere Daniele Masala, in giornata decisamente no, che le ha combinate di tutti i colori, per citare le più grosse: 1) ha annullato inspiegabilmente una partenza buona - DRAGO e NICCHIO partiti per primi -; 2) non ha abbassato il canape in occasione di una forzatura da parte di un paio di Contrade, provocando così una brutta caduta al fantino Luigi Bruschelli detto TRECCIOLINO che correva per i colori della TARTUCA. Fortunatamente, passato qualche attimo di paura, il fantino stava bene ed è prontamente risalito a cavallo -.
Poco prima di buio però, finalmente, la SELVA decide di entrare e la giostra ha inizio. Escono bene dai canapi VALDIMONTONE, AQUILA e TARTUCA, ma a Fontegaia la SELVA, partita di rincorsa, è già davanti e può impostare in scioltezza il I San Martino. Dietro girano nell'ordine TARTUCA, DRAGO, AQUILA e VALDIMONTONE, più staccate le altre. Il VALDIMONTONE supera l'AQUILA e si arriva così al I Casato con la SELVA sempre in testa, poi nell'ordine: TARTUCA, DRAGO, VALDIMONTONE e BRUCO. Il primo bandierino è della SELVA, posizioni immutate dietro. Passa anche il II San Martino e la situazione non cambia. Al II Casato con la SELVA sempre saldamente al comando e la TARTUCA seconda il VALDIMONTONE, con una manovra tanto bella quanto azzardata, trova un varco fra il colonnino ed il DRAGO e riesce a passare, ora è terzo con la TARTUCA molto vicina. Subito dopo il secondo bandierino, ancora a favore della SELVA, il VALDIMONTONE attacca e passa un'ormai stanca TARTUCA e si lancia furiosamente all'inseguimento della SELVA. Il III San Martino vede passare ancora in testa la SELVA seguita da VALDIMONTONE e BRUCO, quest'ultimo rinvenuto fortemente. Sembra che la corsa possa riaprirsi nella spianata del Comune, ma l'ultimo Casato è fatale a VALDIMONTONE e BRUCO. Quest'ultimo entrando troppo stretto picchia nel colonnino, cade e si trascina nella caduta anche il VALDIMONTONE. E' SELVA, dunque, alla grande. Splendida prova di Alberto Ricceri detto Salasso e di CARO AMICO. Unico neo, ma la Contrada non c'entra assolutamente nulla, quello scriteriato giro d'onore che Salasso, noncurante della pericolosità del gesto, si è concesso a corsa finita con la pista completamente invasa dalla folla e che ha  finito per travolgere, con conseguenze fortunatamente non gravi, qualche spettatore. Gesto da condannare senza appello e che merita, a nostro avviso per il fantino, un provvedimento disciplinare severo. Peccato perchè questa splendida vittoria merita ben altri tipi di festeggiamento.

L'arrivo vittorioso della SELVA

DOPO LA CORSA

Chi perde 'un cogliona e solo la SELVA fa festa.

2 Luglio 2006 | indietro | 2 Luglio 2007


Trifora

Trifora


2

Entra nella pagina dedicata alla Contrada

TARTUCA

4

Entra nella pagina dedicata alla Contrada

DRAGO

6

Entra nella pagina dedicata alla Contrada

NICCHIO

8

Entra nella pagina dedicata alla Contrada

V.MONTONE

10

Entra nella pagina dedicata alla Contrada

SELVA