PALIO DI SIENA - 16 AGOSTO 2015

Trifora

Trifora


1

Contrada Capitana dell'ONDA

ONDA

3

Contrada della TARTUCA

TARTUCA

5

Nobile Contrada dell'OCA

OCA

7

Contrada Sovrana dell'ISTRICE

ISTRICE

9

Contrada della CHIOCCIOLA

CHIOCCIOLA

palio di siena
CARRIERA DI MEZZ'AGOSTO

17 AGOSTO 2015


Ha vinto la Selva

Qui a fianco si riportano le bandiere delle Contrade - cliccando su ognuna si accede direttamente alle pagine dedicate alla Contrada - che hanno preso parte alla corsa, il numero che appare sopra a ciascuna ne identifica l'ordine di entrata nel Campo durante il Corteo Storico.

5 LUGLIO - ESTRAZIONE (regole)

Contrade estratte

Oltre alle 7 Contrade che corrono di diritto, sono state estratte nell'ordine: VALDIMONTONE, CHIOCCIOLA e SELVA, in modo da completare il lotto di 10 che partecipa a questo palio.

LEOCORNO, BRUCO, AQUILA, PANTERA, DRAGO, CIVETTA e GIRAFFA, invece prenderanno parte alla carriera del 16 agosto 2016.

10 AGOSTO - PRESENTAZIONE DEL PALIO

il drappellone di Elisabetta Rogai  

L'artista fiorentina ELISABETTA BURSCHTEIN ROGAI ha dipinto il drappellone di mezz'agosto. Artista dallo stile inconfondibile con un'attenzione ai dettagli rigorosa, ma è soprattutto la tecnica dell’enoarte, l’arte di dipingere quadri usando il vino rosso, ad averla consacrata come una delle pittrici più originali del momento.
I contesti prestigiosi delle sue esposizioni – da Cannes a Firenze, da Kyoto a Washington fino a Venezia e Berlino, la prossima frontiera – non impediscono, anche al novizio più sprovveduto, di ritrovare in ogni quadro un pezzo della sua intimità.

Elisabetta Rogai

La maestria nell’uso di supporti, strumenti e tecniche diverse ci danno un’idea della universalità del linguaggio di questa artista: alla tela si affianca il lino, all’olio e ai pigmenti si accompagnano calce e crete, che aggiungono un’aggressività plastica alle pennellate; talvolta cartone e carta di giornale sono inseriti a creare ulteriori increspature e vibrazioni grafiche, e persino il tessuto “denim” (più comunemente conosciuto come jeans) è diventato un innovativo supporto per la sua mano. Una simile versatilità giustifica le incursioni di Elisabetta in iniziative collaterali all’arte tout court: si pensi, ad esempio, che è il suo quadro “Astrid” ad aver fatto da etichetta per il vino ufficiale del semestre italiano di presidenza dell’Unione Europea.
I quadri della Rogai sembrano vivi ed invecchiano sulla tela passando gradualmente dalle tonalità rubino e porpora a quelle dell’ambra e del mattone per poi terminare nell’arancio.
La parte allegorica del drappellone è dedicata al tema:"TERRA DI SIENA, TERRA DEL MONDO". Da qui la scelta di affidare l’edizione 2015 a Elisabetta Rogai, le cui opere rivelano la sensibilità tipica dei grandi affreschi di ispirazione religiosa e un’identità femminile forte e orgogliosa che evoca il concetto atavico di Madre Terra.
Il sito internet dell'artista è
www.elisabettarogai.it

13 AGOSTO - LA TRATTA (regole)

ELENCO DEI CAVALLI AMMESSI

C a v a l l o N. coscia N. coscia C a v a l l o
ITALIANA DE SEDINI 20 7 PREZIOSA PENELOPE
MISSISSIPPI 11 1 QUADRIVIA
MOCAMBO 15 4 QUARTER
MOROSITA PRIMA ASS 8 QUARZUS
OCCOLE' ASS 13 QUASIMODO DI GALLURA
ONEGLIA DE OZIERI 12 10 QUERIDA DE MARCHESANA
OPPIO 19 18 QUERINO
ORA DI GALLURA 6 ASS QUESTURINO
PESTIFERO 2 22 QULPA DI GALLURA
PHATOS DE OZIERI ASS 17 RAKTOU
PICCOLO SOGNO 9 21 RENALZOS
PITZULU 16 3 ROBA E MACOS
POLONSKI 14 ASS ROCCO RO
PORTO ALABE 5 23 ROVAIO SAURO

ASSEGNAZIONE DEI PRESCELTI

Or

Co

Contrada

 

Or

Co

Contrada

1 1 OCA 6 14 SELVA
2 3 TORRE 7 15 LUPA
3 5 ISTRICE 8 17 V.MONTONE
4 7 ONDA 9 18 TARTUCA
5 13 CHIOCCIOLA 10 22 NICCHIO

Con grande sorpresa, dopo lo scoppiettante luglio con bomboloni arriva il prudente agosto con un lotto decisamente verso il basso. Esulta la TORRE che si porta in stalla l'ottimo Roba e Macos. Contenti anche i popoli di LUPA (Mocambo) e ISTRICE (Porto Alabe). Cinque soggetti al debutto tutti da decifrare e la famiglia Bruschelli in piazza. Il grande dubbio è il meteo per il 16 agosto, per il resto molto può succedere.

ORDINE ASSEGNAZIONE CAVALLI CON MONTE
l'ufficialità avviene con la segnatura dei fantini, la mattina del Palio.

Contrada Barbero Fantino
LUPA Mocambo Scompiglio
TORRE Roba e Macos Brio
SELVA Polonski Tittia
CHIOCCIOLA Quasimodo di Gallura Girolamo
TARTUCA Querino Gingillo
V.MONTONE Raktou Brigante
ISTRICE Porto Alabe Trecciolino
ONDA Preziosa Penelope Salasso
NICCHIO Qulpa di Gallura Bighino
OCA Quadrivia Bellocchio

ORARI DELLE PROVE E DEL PALIO

13/16 AGOSTO - LE PROVE (regole)

Prova Contrada Vincitrice
ISTRICE
TARTUCA
SELVA
TARTUCA
gen. ANNULLATA PER PIOGGIA
provaccia ANNULLATA PER PIOGGIA

PALIO RINVIATO AL 17 AGOSTO PER PIOGGIA

17 AGOSTO - LA CORSA (regole)

La mossa con le relative posizioni al canape:

ONDA

TARTUCA

ISTRICE

TORRE

NICCHIO

VALDIMONTONE

SELVA

OCA

LUPA

CHIOCCIOLA

R 9 8 7 6 5 4 3 2 1

Brio (Mari) chiama a luglio, Tittia (Atzeni) risponde - con rabbia - ad agosto. E il bellissimo Cencio di Elisabetta Rogai finisce meritatamente in Vallepiatta. Polonski, sapientemente interpretato da Giovanni Atzeni detto Tittia, ha espresso il meglio di sé e dopo aver preso la testa subito - pur partendo completamente fuori posizione, dal quarto al primo posto - è andato a vincere in una progressione che non ha lasciato scampo alle inseguitrici.
In questa carriera corsa con un giorno di ritardo a causa della pioggia, si temeva una mossa estenuante per la presenza di nove rivali, ma fortunatamente, così non è stato. Dopo due mosse annullate, in meno di mezz'ora si è partiti.
L'ONDA vede la TORRE fuori dall'allineamento ed entra. Escono benissimo a razzo LUPA, SELVA ed OCA nell'ordine, inseguite da CHIOCCIOLA, TORRE, TARTUCA e tutte le altre. Alla Fonte la SELVA ha preso il comando inseguita da LUPA, TORRE (rinvenuta bene dopo una brutta partenza), OCA, CHIOCCIOLA e le altre. Al I S.Martino girano: SELVA, LUPA, TORRE, OCA che passa dall'esterno, CHIOCCIOLA e tutte le altre. Nelle retrovie è caduta intanto la TARTUCA. Al I Casato sfilano SELVA, LUPA, OCA, TORRE, ISTRICE, seguono le altre. La SELVA intanto ha già due colonnini di vantaggio quando gira al II S.Martino, dietro l'OCA infila la LUPA all'interno e si porta seconda con un abile mossa del giovane Bruschelli. Seguono TORRE, ISTRICE con le altre fuori dai giochi. Ormai, dopo il II bandierino, la SELVA appare imprendibile nonostante l'OCA ci voglia provare ancora. Intanto al II Casato è finita la corsa della TORRE (responsabile comportamento del Mari che accortosi del problema al proprio cavallo ha fermato subito). Al III S.Martino la SELVA ha tre colonnini di vantaggio sull'OCA che tentando il tutto per tutto cade continuando scossa, seguono LUPA e ISTRICE e quel che resta. Tittia non ha più problemi, infila con tutta tranquillità il III Casato ed alza il nerbo. Seguono l'OCA scossa, LUPA e ISTRICE dietro. Polonski mi stupisce un po', ma con un fantino che lo sa interpretare sopra è tutta un'altra cosa. Palio strepitoso per Vallepiatta, nessuno si purga e il dualismo paliesco Tittia/Mari si rinfocola. Bella prova per Bruschelli Junior che per niente intimorito, nonostante i suoi 19 anni, ha fatto una corsa importante. Il babbo invece, rimanda ancora una volta e forse per sempre, la vittoria del suo XIV palio, ma può essere soddisfatto in cuor suo, buon sangue non mente.


Tittia su Polonski nettamente in testa


La gioia dei contradaioli di Vallepiatta

DOPO LA CORSA

Chi perde 'un cogliona, solo la SELVA fa festa.

2 Luglio 2015 | indietro | 2 Luglio 2016


Trifora

Trifora


2

Nobile Contrada del NICCHIO

NICCHIO

4

Contrada della TORRE

TORRE

6

Contrada della LUPA

LUPA

8

Contrada di VALDIMONTONE

VALDIMONTONE

10

Contrada della SELVA

SELVA